Cosa può fornirci un pieno di vitamine, sali minerali e fibre? La frutta! Scopriamo insieme le bevande in cui è contenuta e in quali quantità.

Abbiamo parlato molte volte delle meravigliose proprietà della frutta, ma l’industria alimentare offre tante bevande e cibi che non sempre la contengono in tutta la sua purezza. Facciamo chiarezza!

Concentrato, polpa o nettare: quale succo scegliere?

Dolci, gustosi e freschi, i succhi di frutta sono amati da grandi e piccini, ma con questa dicitura possono essere indicati solo i prodotti costituiti da frutta al 100%, senza aggiunta di zucchero o altri ingredienti.

Dove appare scritto “succo e polpa di” o “nettare di” la percentuale di frutta può scendere anche sotto il 50%!
La differenza è che questo prodotto, rispetto al succo, contiene purea di frutta, zucchero, acidificante e antiossidanti.

Secondo il D. Legislativo 151 del 21/05/04 si definisce:

  • succo di frutta: il prodotto fermentescibile ma non fermentato, ottenuto da frutta sana e matura,
    fresca o conservata al freddo, appartenente a una o più specie e avente il colore, l’aroma e il gusto
    caratteristici dei succhi di frutta da cui proviene
  • succo da concentrato: è il prodotto ottenuto, reinserendo nel succo concentrato l’acqua
    estratta in precedenza, gli aromi, la polpa e le cellule perduti, recuperati al momento del processo produttivo
  • succo concentrato: è il prodotto ottenuto dal succo di frutta di una o più specie, mediante
    eliminazione fisica di una determinata quantità d’acqua
  • succo disidratato o in polvere: è il prodotto ottenuto dal succo di frutta di una o più specie,
    mediante eliminazione fisica della quasi totalità dell’acqua
  • nettare di frutta: è il prodotto fermentescibile ma non fermentato, ottenuto con l’aggiunta d’acqua e di
    zuccheri, di miele o di entrambi

Quindi attenzione bambini, leggiamo sempre l’etichetta!

I cugini dei succhi di frutta

Cosa diversa sono le bevande alla frutta, regolate da una normativa a parte: in questo caso la percentuale minima di frutta è davvero molto bassa, pari al 12%. Oltre all’acqua e agli zuccheri, ci possono essere anche altre sostanze, come aromi, coloranti e conservanti.

Invece, le spremute e i centrifugati sono prodotti che contengo il 100% di succo senza l’aggiunta di acqua.
Sono ottenuti per centrifugazione della frutta intera privata dei noccioli o per spremitura meccanica: ottimo prodotto!

Infine, concludiamo con gli smoothies, un bel mix tra frutta e una fonte liquida come acqua, acqua di cocco, latte o latte vegetale e yogurt.

E adesso, andiamo a preparare un gustosissimo frullato: in queste calde giornate estive è una merenda perfetta!