Op op op! Via col movimento!

Controlla il peso e mantieniti sempre attivo….lo sentiamo dire spesso, ma lo sai che esistono alcuni strumenti che ti possono aiutare a capire se sei “normopeso”?

Si chiama Body Mass Index (BMI) o Indice di Massa Corporea (IMC) ed è un indice che prende in considerazione il peso dell’individuo in relazione alla sua statura:

IMC= peso (Kg)/ (altezza)2 m 2

esempio se Claudio è alto 1,78 m e pesa 68 Kg, si può considerare “normopeso? Controlliamo con la formula: 68/(1,78)2 =21,51 Kg/m2 ….ma che cosa significa questo valore?

Ci sono tabelle come questa:

BMI CATEGORIA DI PESO
< 18,5 sottopeso
18,5 – 25,0 normopeso
25,0 – 30,0 sovrappeso
30,0 – 35,0 obesità classe I (moderata)
35,0 – 40,0 obesità classe II (grave)
> 40,0 obesità classe III (molto grave)

E grafici come questo:

Questa classificazione è valida solo per gli adulti ed è indipendente dall’età e dal sesso dell’individuo, inoltre non tiene conto delle percentuali relative di massa magra e massa grassa, ma può aiutarci a farsi un’idea!

In questo caso Claudio risulta “normopeso”.

Esistono poi altri strumenti tipo questo, in cui troviamo una suddivisione tra i due sessi (adulti): in questo caso con un righello andiamo ad unire gli estremi del peso e dell’altezza.

…anche con questo strumento Claudio risulta “normopeso”.

Però anche questa classificazione non tiene conto delle percentuali relative di massa magra e massa grassa, che invece può fare la differenza. Infatti poiché la massa magra “pesa di più” della massa grassa, a volte si può trovare il caso in cui l’indice di massa corporea di uno sportivo prestante ricada nella fascia “sovrappeso” ed evidentemente non è così…..Questi sono i limiti del BMI soprattutto quando è riferito ad atleti. Due persone possono avere lo stesso BMI, ad esempio 30,16, ma solo uno dei due essere in sovrappeso!

Questi strumenti sono validi sono per una popolazione adulta, per i bambini e i ragazzi è opportuno prendere come riferimento le tabelle dei percentili (allegate nel libretto pediatrico del bambino).

Avete comunque avuto un’idea di quale potrebbe essere il vostro Indice di Massa Corporea… e adesso buon appetito (con un occhio di riguardo a cibi buoni e salutari!)