Spesso tendiamo a fare confusione tra prodotti surgelati e congelati, ma queste tipologie di alimenti non hanno le stesse proprietà nutrizionali e richiedono una modalità di conservazione differente

Quando vai a fare la spesa con i tuoi genitori, ti sarà sicuramente capitato di vederli aprire i grandi frigoriferi e mettere nel carrello spinaci, piselli e altri prodotti surgelati. Questi alimenti, acquistati principalmente per praticità e comodità, possono avere ottime proprietà nutritive, basta solo prestare attenzione ad alcune differenze.

Prodotti surgelati: le basse temperature mantengono inalterate le proprietà nutritive

prodotti surgelati sono quegli alimenti che, attraverso un procedimento industriale, in pochi minuti sono portati a temperature inferiori a -18°C.

Grazie alla rapidità del processo e alle bassissime temperature con cui sono conservati, si formano dei microcristalli che non alterano la struttura cellulare dell’alimento. Questo processo distrugge i microrganismi potenzialmente nocivi mantenendo inalterate le proprietà del prodotto e la sua salubrità.

Facciamo allora spazio nel nostro freezer a pesce, carne e verdura, ma acquistiamoli come materie prime (non come prodotti semilavorati tipo le crocchette!).

Come si possono conservare al meglio i prodotti surgelati?

Hai mai sentito parlare della catena del freddo? Con questa espressione s’intende il percorso che un alimento intraprende dalla sua produzione alla vendita, fino ad arrivare nelle nostre case.

È molto importante rispettarla quando si tratta di prodotti surgelati o congelati, perché anche solo un parziale scongelamento può portare alla perdita di alcune proprietà nutrizionali.

Ecco di seguito alcuni consigli pratici per non interrompere la catena del freddo e quindi conservare in maniera ottimale gli alimenti surgelati.

La tua amica Uga ti ricorda di:

  • mettere i prodotti surgelati nel carrello solamente alla fine della spesa
  • utilizzare le borse termiche per portarli a casa
  • riporli immediatamente nel freezer
  • al momento dell’utilizzo, scongelarli in frigorifero a +4°C.

Gli alimenti surgelati sono diversi dai prodotti congelati?

Ebbene sì, surgelato e congelato corrispondono a due diverse tipologie di conservazione.

Come i prodotti surgelati, anche gli alimenti congelati sono portati a basse temperature (circa -10°C), ma in tempi molto più lunghi. La lentezza del congelamento fa in modo che si formino dei cristalli di ghiaccio più grandi che vanno a rompere la struttura cellulare dell’alimento, di conseguenza durante lo scongelamento il prodotto può perdere il suo valore nutritivo.

Questo procedimento è ciò che facciamo nelle nostre case riponendo gli alimenti in freezer, pur essendo un efficace metodo per allungare la conservazione dei cibi, non permette quindi di mantenere inalterate le proprietà nutritive.

I prodotti freschi sono sempre la scelta migliore?

Nell’immaginario collettivo tutti pensiamo che il prodotto fresco sia sempre il migliore…ma attenzione, non sempre è così!

Se avessimo un contadino di fiducia o un orticello sotto casa potremmo avere la certezza della provenienza dei nostri prodotti, ma nella realtà la maggior parte di noi va a fare la spesa al supermercato e a questo proposito è necessario fare alcune considerazioni.

Facciamo un esempio con un bel cespo d’insalata!

In media passano circa 5-7 giorni prima che la nostra insalata dalla raccolta possa arrivare al supermercato, poi resterà sicuramente altri giorni nel frigorifero di casa prima di essere consumata. In questo lasso di tempo l’insalata ha perso sicuramente gran parte della sua freschezza: la luce e l’aria l’hanno fatta deteriorare!

Siccome non sempre possiamo avere a disposizione il contadino di fiducia, un consiglio per consumare dei buoni prodotti freschi (che siano freschi davvero) può essere sicuramente quello di programmarsi un menù, così facendo possiamo consumare abbastanza velocemente ciò che abbiamo acquistato e ridurre gli sprechi.

Ora che conosciamo la differenza tra prodotti surgelati, congelati e freschi possiamo fare la spesa con mamma e papà con più consapevolezza!